martedì 6 novembre 2007

Gnocchetti zucchine e gamberetti


Et voilà! Il primo piatto che vi presento è un classico ormai: gnocchetti zucchine e gamberetti.
Chiunque di voi l'avrà già assaggiato e sicuramente qualcuno lo ha anche realizzato a casa, ma ovviamente non gli è venuto bene come quello del ristorante. Eh già, c'è il trucchetto.
Innanzitutto però mettetevi il cuore in pace, per questo piatto vi serviranno tempo e pazienza in abbondanza. Scordatevi i gamberetti belli pronti della findus, già sgusciati, cotti e anche un pò digeriti, mettetevi invece alla ricerca di una bella pescheria dove vi farete dare da Ciro mezzo kilo di gamberetti freschi (se non li avete mai visti come mamma li ha fatti non vi spaventate: non hanno quel simpatico colorito roseo ma sono ancora scuri e semitrasparenti).
Sgusciate i gamberetti e metteteli da parte. Prendete invece gli "scarti", si tutta quella roba schifosa tipo coda, cervello, occhi e antennine e metteteli a soffriggere nell'olio con un fondo di sedano cipolla e carote, tirate il tutto con un pò di vino bianco e poi sfogate la vostra rabbia repressa fracassando i poveri resti dei nostri amici gamberetti con un mestolo. Fatto ciò aggiungete acqua fino a coprire quello scempio di corpi e lasciate bollire per un'oretta. Intanto occupatevi delle zucchine tagliuzzandole a listarelle e cominciando a farle soffriggere. Di tanto in tanto aggiungete nella padella un pò della pozione da streghe che state facendo bollire nell'altro pentolone cosi che le zucchine si ammorbidiscano, e infine aggiungete un'altra zucchina che invece avrete grattugiato. A questo punto filtrate il contenuto della pentola, gettate quelli che ora si sono davvero scarti e...complimenti, avete appena realizzato un fumetto di pesce!. Mettete ora a bollire gli gnocchi nel fumetto (se occorre aggiungete altra acqua). Quando sono quasi pronti, e cioè in pochi minuti, aggiungete alle zucchine, che ormai dovrebbero essere abbastanza morbide, i gamberetti precedentemente sgusciati. Mi raccomando!!! Teneteli sul fuoco per massimo un minuto, sono tipi freddolosi, non sopportano lunghe cotture. Scolate gli gnocchetti, metteteli nella padella e fate legare il tutto per un altro minuto aggiungendo un pò di pepe e del prezzemolo. Assaggiate il composto e se non vi è venuto molto cremoso aggiungete un pò di panna che aggiusta sempre tutto ;-) Il piatto e pronto, ora potete godervi gli gnocchetti zucchine e gamberetti più gustosi che abbiate mai provato.
P.S.: Questo è un piatto ideale per il rimorchio, se l'avete invitata a cena è quello che fa per voi!

4 commenti:

lericettedinonnaagnese ha detto...

Mariannissimaaaaaaa, non accetto che la cucina sia ridotta (come sembra fare lei) a un'arma di rimorchio!Va bene che scrive da Roma, ma ....

nella ricetta non spieghi come si fanno gli gnocchi. non vorrai che i lettori si sentano autorizzati a comprare i "macigni di patate" da supermecato?!

Chef Leo ha detto...

Be, come ho chiaramente detto la cucina è la seconda cosa che amo di più al mondo, se si riesce a conciliarla con la prima...che c'è di meglio? :-)
Su gli gnocchi devo confessare che li ho comprati in effetti, non sempre si ha una nonna Agnese che te li prepara a mano.

jack ha detto...

infatti li dovrebbe saper fare lei visto che si spaccia per chef

dannyna ha detto...

li ho fatti esattamente come ha suggerito lei chef, usando però degli gnocchetti di patate fatti da me, con un pochino di prezzemolo e curry nell'impasto e sono divini! GRAZIE!